Italiano
IMPEGNO, PASSIONE E PROFESSIONALITA' PER REALIZZARE IL VOSTRO SOGNO

Le 5 fasi fondamentali della compravendita


1) LA VALUTAZIONE

Per fare una giusta valutazione di un immobile poiché possa essere recepito dal mercato è necessario:

  • Reperire le riviste mensili o giornali della zona, che si riferiscano al mercato locale.
  • Acquistare delle riviste specifiche di settore, nel caso della provincia di Trento, il GUIDA CASA, dove i mediatori immobiliari delle singole zone di riferimento associati alla FIMAA (Federazione Italiana Mediatori Agenti d' Affari) espongono aggiornandoli di anno in anno i valori al mq delle singole micro zone (quartieri).
  • Dal tuo pc/smartphone puoi accedere ai più importanti portali immobiliari, ai dati dell’agenzia del territorio e dell’osservatorio immobiliare.
  • Acquisire le informazioni sul venduto e verificare i rogiti degli ultimi 18 mesi effettuati nella tua zona e di appartamenti simili al tuo.

Raccolto questi dati ed intrecciandoli tra loro, si può procedere ad effettuare la corretta valutazione del tuo immobile cioè il più probabile valore di mercato!!

2) LA DOCUMENTAZIONE

La fase successiva sarà reperire la documentazione relativa al tuo immobile, fase importantissima della tua compravendita!! Sottolineo che la fase 1 e la fase 2 potrebbero racchiudersi un con l'altra; a volte reperita la documentazione ci troviamo a dover rivedere la valutazione immobiliare per elementi che qui non potrei sintetizzare.

  • All'ufficio del Catasto devi richiedere le planimetrie e la rendita catastale, al Tavolare la visura tavolare, il piano di casa se esistente, e l'atto di provenienza, all'ufficio tecnico del Comune richiedere copia dei progetti autorizzati all'epoca dell'edificazione, le varianti, successive concessioni edilizie e l'agibilità.
  • Verifica di essere in possesso dell’attestato di prestazione energetica (APE); diversamente conferisci immediatamente incarico ad un tecnico e se ti affidi alla San Marco Immobiliare, il nostro tecnico lo predisporrà per te ad un prezzo di favore.
  • Se hai un mutuo in essere verifica presso la tua banca il piano di ammortamento e che il tuo debito residuo sia inferiore al prezzo di compravendita defalcate le spese; ora sei consapevole della situazione economica in cui ti trovi in fase di vendita e pronto per le tue considerazioni.
  • Copia degli ultimi 2 verbali di condominio, in modo da esporre all'acquirente le specifiche competenze, gli elementi di discussione delle assemblee e il regolamento del condominio

3) MARKETING

Una volta definito il prezzo di vendita ed in mano la documentazione, il prossimo passaggio deve essere quello di inserirti nel mercato e gridare più forte possibile: “VENDO CASA!!!!”

Quindi come si utilizza la pubblicità per vendere il tuo immobile?

Devi stilare il giusto messaggio, un messaggio memorabile, che sia comprensibile chiaro e completo. Una volta definito il messaggio accertati di posizionare il tuo immobile nel mercato nel modo corretto, ricorda che un buon posizionamento può fare la differenza ed è evidente che per ottenerlo hai bisogno di un budget, il posizionamento è essenziale al fine di “scovare” i potenziali acquirenti. Sulla base del budget riuscirai ad ottenere una migliore lead generation, che sarebbe in poche parole la quantità/qualità di persone potenzialmente interessate al tuo immobile. Come si fa ad attrarre più clienti interessati? Con foto di qualità, migliorando il più possibile la presentazione dell'immobile, e se il budget lo consente effettuando un'azione di home staging, in modo da porre in evidenza tutti i pregi del tuo immobile.

4) LA TRATTATIVA

Una volta attuati gli strumenti di marketing arriverai a seguito di alcune visite, alla trattativa, un punto molto difficile della vendita, che tante volte solo noi del settore possiamo riuscire a gestire, perché probabilmente siamo abituati, abbiamo una certa sensibilità, siamo imparziali, siamo dei terzi e riusciamo ad ascoltare e assecondare le parti, comprendiamo le dinamiche del venditore e dell’acquirente, indossiamo i panni dell’acquirente effettuandogli le giuste domande in modo tale da accertarsi in conseguenza della sua identità e serietà.

Il GROSSO PERICOLO nella trattativa tra privati è incorrere in soggetti non qualificati o che non abbiano le capacità economiche per sostenere ne la compravendita e neppure la concessione del mutuo; qualora tu ti affiderai a noi, ci occuperemo di ottemperare alle verifiche del caso e solo successivamente di far sottoscrivere al compratore una PROPOSTA D'ACQUISTO IRREVOCABILE che una volta accettata fungerà da contratto preliminare di compravendita impegnando reciprocamente le parti.

5) IL ROGITO

La prossima ed ultima fase, è il cosiddetto rogito notarile, che altro non è che il trasferimento di proprietà dell'immobile. Una volta scelto il notaio e consegnategli tutti i documenti necessari, all'atto definitivo otterrai il saldo del prezzo, in poche parole scambi il tuo immobile con il prezzo precedentemente concordato. Nelle trattative private, ricordati sempre che devi aver fatto in precedenza un buon contratto preliminare ed essere sicuro di quanto hai promesso in vendita, in modo tale che nelle fasi prossime all'atto non emergano clamorosi intoppi che possono portare a cause civili (risoluzione del contratto preliminare, risarcimento danni per inadempienza, riduzioni del prezzo concordato per necessità di effettuare la compravendita).

In sintesi se in precedenza sono state fatte con minuzia di particolari tutte le fasi necessarie si riuscirà ad ottenere il saldo del prezzo ed arrivare quindi alla chiusura della compravendita.

Se avrai il piacere di affidare il tuo immobile alla SAN MARCO saremo felici di accompagnarti passo dopo passo con la nostra professionalità e simpatia al raggiungimento dell'obbiettivo comune. CHIAMACI senza impegno, non vediamo l'ora di conoscerti!!
* I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori informazioni Ho capito